Serie per apprendere l'inglese su Netflix

Come migliorare l’inglese con le serie tv?

Con l’avvento delle piattaforme di streaming come Netflix, le serie tv sono diventate un vero e proprio cult, anche in lingua inglese. Oltre all’accessibilità nella versione originale con i sottotitoli, queste serie presentano numerosi vantaggi per l’apprendimento della lingua, come seguire i dialoghi degli attori al proprio ritmo e assimilare nuovi vocaboli. Insomma, è un modo per unire l’utile al dilettevole! Ecco una selezione di 5 serie da non perdere per migliorare il tuo inglese.

5 serie TV per migliorare l’inglese

  • Stranger Things: tra fantasy e horror, questa serie è fortemente influenzata dall’atmosfera spensierata degli anni 80. Molto apprezzata dagli adolescenti, ma anche i nostalgici di film iconici come “The Goonies”… è un’ottima serie per imparare l’inglese di tutti i giorni. In termini di lingua, l’inglese è abbastanza standard con alcuni tocchi di slang. Inoltre, i dialoghi sono ampiamente accessibili ai principianti.
  • Malcolm In the Middle: piccolo genio all’interno di una famiglia pazza, Malcom vive le avventure dei membri della sua famiglia, uno più accattivante dell’altro. Serie cult per un’intera generazione, il campo lessicale di Malcom in the Middle è accessibile al grande pubblico. Impariamo così un lessico utile nelle situazioni familiari quotidiane, con alcune espressioni dello slang americano. Curiosità: il padre di Malcolm è interpretato da Bryan Cranston, l’inquietante “Professor White” della serie Breaking Bad!
  • The Office (versione USA): sotto forma di mockumentary, “The Office” segue la divertente vita quotidiana degli impiegati, guidati da un capo un po’ bizzarro. Da un punto di vista linguistico, il livello è abbordabile e la situazione comica ti catturerà rapidamente. In questo modo assimilerai abbastanza facilmente le espressioni comuni della vita aziendale anglosassone.
  • Friends: fenomeno televisivo mondiale, “Friends” ci trasporta nella Manhattan degli anni ’90 e racconta le disavventure comiche e romantiche di un gruppo di coinquilini sulla trentina. Friends è la serie giusta per (ri)imparare a parlare inglese, qualunque sia il livello: il campo lessicale è quello usato nella vita quotidiana negli Stati Uniti, e certe espressioni sono tanto semplici da capire facilmente come usarle in una conversazione.
  • How I Met Your Mother: un’altra mitica serie che racconta l’incontro tra Ted e la sua futura moglie. La trama è piuttosto lunga perché ci sono molti colpi di scena in ogni stagione (ce ne sono 9) prima che Ted trovi finalmente la sua dolce metà! Questa serie si rivolge maggiormente a un pubblico di età pari o superiore a 16 anni perché l’umorismo sopra le righe a volte non è adatto ai più giovani.

Consigli pratici per migliorare la comprensione dell’inglese

Guarda gli episodi in versione originale (senza sottotitoli). Stai riscontrando difficoltà? Guarda la serie in originale, ma con i sottotitoli in inglese. È ancora un po’ complicato? Prova a consultare la versione con sottotitoli in italiano. Se hai davvero problemi a capire, guarda la serie prima in italiano e poi in inglese. In generale, se vuoi imparare o migliorare l’inglese con le serie TV, è meglio scegliere serie più “mainstream” ed evitare produzioni di nicchia come “Dr House” dove il gergo medico è onnipresente o “Game of Thrones” perché il il linguaggio si riferisce spesso al contesto medievale.

Leave a Reply