ecommerce

E-commerce: consigli per una strategia di merchandising di successo

I siti di e-commerce hanno migliaia di referenze e non sempre sono in grado di offrire i prodotti giusti, al momento giusto, al visitatore giusto. Il merchandising deve consentire agli operatori dell’e-commerce di impostare l’esperienza di acquisto più fluida, efficiente e redditizia possibile. Consigliare i prodotti giusti ai tuoi visitatori, in base al loro comportamento, è infatti essenziale per aumentare le percentuali di clic e le conversioni.

10 consigli per migliorare il tuo merchandising

1. Impostazione di promozioni programmate

Puoi incoraggiare l’azione di acquisto tramite promozioni programmate. Avrai così la possibilità di definire la visualizzazione di una collezione di vendita del 20, 30 o 50% da una data che ti interessa. Le tue promozioni possono quindi essere adattate ai tuoi momenti salienti o a importanti eventi di mercato.

2. Evidenziazione dei prodotti in evidenza

Questa strategia consiste nel posizionare un banner promozionale chiaramente visibile nella tua home page o nella pagina dell’elenco. Ti permette di mettere in evidenza i prodotti che desideri particolarmente presentare ai tuoi clienti.

3. Merchandising basato sulle prestazioni

Puoi promuovere prodotti a prezzo pieno, articoli con margini elevati o articoli con inventario elevato o costi di archiviazione elevati sul tuo sito ecommerce.

4. Mostra l’estensione del tuo catalogo

È importante mostrare ai tuoi clienti che il tuo catalogo include molte referenze. Quindi è necessario bilanciare la rappresentazione di diversi tipi di prodotti. Ad esempio, in un blocco di consigli con 5 articoli, puoi visualizzare 1 maglione da donna, 1 pantalone da donna, 1 maglione da uomo, 1 paio di scarpe da uomo, 1 accessorio più venduto…

Un’altra best practice interessante: mostra i prodotti più venduti, ma assicurati che provengano tutti da una marca o una categoria diversa.

5. Mostra i messaggi di rarità

Visualizzare messaggi di scarsità per prodotti che sono quasi esauriti creerà la paura di perdere qualcosa di importante e stimolerà l’azione, soprattutto con i tuoi potenziali clienti indecisi.

6. Equilibrio tra best seller e nuovi prodotti

È importante offrire ai tuoi visitatori un mix di prodotti popolari e nuovi prodotti. Non offrire solo i best seller in cima alla lista, che relegherebbero le nuove tendenze in posizioni con minore visibilità.

7. Classifica i prodotti in base agli attributi di comportamento

È importante mostrare ai tuoi visitatori i prodotti che hanno maggiori probabilità di interessarli.

8. Merce per collezione

Un’altra leva importante per suscitare l’interesse dei tuoi visitatori: la possibilità di esporre prodotti contestualizzati in modo che l’acquirente possa rappresentarli nel loro insieme. Puoi, ad esempio, proporre “look” per la moda, o “idee d’arredo” per tutto ciò che riguarda il mondo della casa.

9. Personalizza i contenuti in base alle sorgenti di traffico

Personalizzare l’esperienza di acquisto ei contenuti visualizzati in base al canale utilizzato dall’acquirente e al suo dispositivo è fondamentale. L’obiettivo è offrire un’esperienza omnicanale ottimizzata e personalizzare il percorso di acquisto, sia che inizi su un computer o un dispositivo mobile, in negozio o sul negozio online, sui social network o via e-mail.

10. Imposta il cross-selling

Un’altra strategia di merchandising che puoi mettere in atto per ottimizzare le tue vendite e il tuo paniere medio: il cross-selling. Consiste nell’attivare raccomandazioni di articoli complementari al fine di incoraggiare l’acquisto di più prodotti in un unico ordine.

Leave a Reply