Instagram

Instagram: 6 errori che penalizzano la tua visibilità

Hai mai sperimentato un inspiegabile calo del coinvolgimento sui tuoi post su Instagram? Ciò potrebbe significare che il tuo account è vittima di quello che viene chiamato “shadowban“. Questa sanzione implica la riduzione della visibilità delle vostre pubblicazioni e, per estensione, del vostro impegno. Per evitare di essere shadow bannato, alcune azioni dovrebbero essere evitate.

1. Consentire ai robot di seguire il tuo account Instagram

È abbastanza comune vedere bot o account di spam che integrano i tuoi follower su Instagram. Se non sei responsabile di questi abbonamenti indesiderati, avere troppi account falsi tra i tuoi abbonati è un fattore che può portare a uno shadowban.

  • Sebbene non sia sempre facile riconoscere questi account falsi, alcuni elementi potrebbero avvisarti:
  • Un account composto quasi interamente da selfie,
  • Pubblicazioni duplicate in 3 o 4 post per risparmiare dispositivi elettronici particolarmente costosi,
  • Un account molto recente con contenuti inappropriati nel feed o nella biografia.

La cosa migliore da fare è bloccare questi account in modo che Instagram non ti sospetti di azioni contrarie alla politica del social network.

2. Unirsi ai Pod di Instagram per aumentare il coinvolgimento dei post

I pod di Instagram sono micro-community che si scambiano tramite messaggi privati ​​su WhatsApp. I membri di questi gruppi si impegnano a mettere mi piace e commentare i contenuti degli altri per aumentare il numero di post su Instagram. Il coinvolgimento dei tuoi post ti consentirebbe così di ottenere visibilità sulla piattaforma.

Tuttavia, è importante chiedersi se non sia preferibile stabilire una strategia digitale sui social network per creare una comunità autentica e sostenibile. In effetti, questi gruppi di discussione sono spesso effimeri e la loro scomparsa ti riporterà al punto di partenza su Instagram.

3. Acquistare follower

Per alcuni, il numero di follower su Instagram supera la qualità del pubblico. Se l’acquisto degli abbonati sembra, a prima vista, allettante per accrescerne la notorietà, l’algoritmo di Instagram è comunque in grado di individuare questo tipo di approccio. Ciò potrebbe comportare una sanzione che inciderebbe sulla portata dei tuoi post. Inoltre, un account con un numero elevato di iscritti ma pochi Mi piace restituisce una cattiva immagine.

Costruire una community su Instagram richiede tempo. La chiave: un pubblico fedele e autentico e una community che continuerà a crescere grazie a pubblicazioni di qualità.

4. Segui un gran numero di account Instagram in un giorno

Un’altra azione da evitare: seguire in massa gli account Instagram. Se questa tecnica viene utilizzata da alcuni per farsi conoscere, questo comportamento può essere identificato da Instagram come quello di un account spam. Ancora una volta, questo potrebbe portare a un “shadowban” e la portata dei tuoi post sarebbe quindi influenzata. Ti consigliamo quindi di seguire gli account che ti interessano davvero, senza necessariamente aspettarti che ti seguano.

5. Scegli app di terze parti e collegale al tuo account Instagram

Molte app di terze parti sono disponibili su App Store e Google Play e possono essere integrate con Instagram. Tuttavia, questa pratica rischia di essere interpretata erroneamente dal social network, che può sanzionarti se le applicazioni di terze parti non rispettano le condizioni di Instagram.

Per questo si consiglia di attenersi alle app partner e ufficiali del social network. Puoi anche utilizzare software indipendenti come Adobe Premiere Pro, ad esempio, per modificare i tuoi video Reels.

6. Aggiungere troppi hashtag ai tuoi post

Attualmente puoi utilizzare fino a 30 hashtag su Instagram. Tuttavia, non è consigliabile usarne così tanti. Se non esiste un numero ottimale, è consigliabile scegliere gli hashtag più adatti alla propria pubblicazione. Devono essere scelti in base all’argomento del tuo post, in modo coerente e non solo per la loro notorietà.

Troppi hashtag sui tuoi post possono indurre l’algoritmo di Instagram a pensare che si tratti di un account spam, il che porterà a sanzioni. Inoltre, sono da evitare alcuni hashtag, in particolare quelli utilizzati per contenuti inappropriati sulla piattaforma.

Leave a Reply